IZ1DFF  ITALIAN HAM RADIO STATION                                       > Progetti


EnglishItaliano

Antenna canna da pesca Rybakov

ossia come andare a pesca di DX


Al giorno d'oggi pare che non si sia veramente radioamatori se non ci si autocostruisce l'ormai famosa antenna canna da pesca.  
E' per questo motivo che mi sono cimentato nella sua costruzione partendo dal BALUN 4:1 (o sarebbe più corretto dire UN-UN 4:1*) che, oltre a costuituire il cuore dell'antenna, è l'elemento più impegnativo di tutta l'antenna.


Partendo dal presupposto che il cavo che useremo come radiatore sarà lungo 3/4 d'onda della frequenza di lavoro più alta, saremo in presenza di un'impedenza di circa 200 OHM quindi si rende necessario un BALUN 4:1 in modo da adattarla ad un valore di  50 OHM (200/4) adatto alle nostre radio.
Tra i vari modi per autocostruirsi l'adattatore d'impedenza 4:1 ne ho scelto uno tra i più adoperati utilizzando il toroide AMIDON T200/2 sul quale ho avvolto 19 spire di due fili di rame smaltato da 0.5mm. Gli avvolgimenti sono resi un pò difficoltosi dalla rigidezza del conduttore che si può tranquillamente sostituire con un cavo di alimentazione rosso-nero.
Lo schema per le connessioni è il seguente:


Antenna canna da pesca,schema BALUN 4:1

Bisogna ricordare che si considera UNA spira ogni volta che il cavo passa attraverso il toroide.
L'unione dei due cavi differenti, dopo averli spiralati, andrà al centrale del PL da pannello mentre il cavo della massa verrà saldato alla calza ed esternamente sarà necessario prevedere la possibilità di allacciarsi ad una massa esterna che faccia da buon piano terra. Il terzo cavo sarà quello radiante saldato sl cavo della canna da pesca.

Con questa soluzione avremo un'antenna "full range" che funzionerà da 3,5 a 30 MHz con valori di ROS accettabili. L'aggiunta di un eventuale accordatore sarà una sicurezza per avere una linea bilanciata ed ottenere il massimo da questa semplice antenna.

Ecco le foto del mio BALUN 4:1 all'interno di una cassetta con grado di protezione IP66 (water resistent) di derivazione industriale.


   Antenna canna da pesca, BALUN 4:1
click for full size

Antenna canna da pesca,BALUN 4:1 interno
click for full size

Una volta assemblato il vostro BALUN 4:1 l'antenna canna da pesca è praticamente finita. Basta infatti issare la canna da pesca e fissare il cavo dalla punta al BALUN anche non in linea retta ma "attorcigliando " il cavo alla canna.
Di fondamentale importanza per il rendimento dell'antenna sono i radiali, possibilmente almeno uno deve essere lungo mezz'onda della frequenza più bassa.

I risultati teorici soddisfano già le aspettative. Simulando infatti il carico di 200
Ω dell'antenna con due resistenze da 100 Ω in serie si può notare come il BALUN 4:1 adatti l'impedenza a 50 Ω su tutte le bande radioamatoriali dai 10 agli 80 metri:

MFJ e BALUN 4:1
click for full size

3MHz 7MHz 10MHz 14MHz
18MHz 21MHz 24MHz 28MHz


ROS

* I trasformatori di impedenza agiscono sulla parte reattiva dell’impedenza riducendola al valore resistivo.
Si definiscono elementi bilanciati le antenne simmetriche (p.es. dipolo) mentre si considera sbilanciato (non simmetrico) il cavo d'antenna o elementi unifilari.

Useremo il BALUN qualora si desideri adattare un'antenna simmetrica (BALanced) al cavo di discesa (UNbalanced)
Useremo un UN-UN volendo adattare un'antenna non simmetrica come la canna da pesca(UNbalanced) al cavo di discesa(UNbalanced).



> Progetti